LA VIA DEI LAGHETTI 2 – MONTE CAMICIA

Questa Via escursionistica fu scoperta nel 2002 per un caso fortuito. Una mattina di maggio verso le h 7,30, insieme ad alcuni amici, volevano percorrere la famosa “Via dei  Gelati” che attraversava  la base superiore del Nevaio perenne del Gravone fino al Dente del Lupo.

  • Lo stemma Aragonese
  • Il volano motore dell'F104
  • I laghetti
  • Francesco vicino ai Chiodi
  • La Vetta del Camicia
  • L'antrosace villosa
  • The guide Paolo
Lo stemma Aragonese1 2 3 Il volano motore dell'F1044 I laghetti5 Francesco vicino ai Chiodi6 La Vetta del Camicia7 L'antrosace villosa8 The guide Paolo9
Slider CSS3 by WOWSlider.com v3.8m

Senonché  quel giorno tirava un forte vento sul Piazzale di Fonte Vetica da non rimanere in piedi. Così,  tergiversai  qualche minuto, e  ci  incamminammo per il Vallone di Vradda per riparaci un po’ dal vento, o meglio, in attesa che cessasse. Traversammo  sotto le pendici di Monte Camicia fino ad arrivare ad  un grosso masso con uno stemma che successivamente si rivelò  essere di origine Aragonese. Proseguendo verso NORD-OVEST dapprima si incontra la vecchia miniera di bauxite  poi, per tracce pastorali, si raggiunge l’ampio canale che arriva dal Vado di Ferruccio. Nel percorrere il letto del  canale cominciammo ad incontrare rivoli di acqua di fusione  che man mano diventavano sempre più copiosi con l’approssimarsi di qualche vera e propria sorgente. Nel punto in cui il canale diventa più ripido vi sono alcune marmitte, come per  Via dei Laghetti sul Monte Prena, che formano dei veri e propri laghetti.

Distanza totale: 10388 m
Altitudine massima: 2530 m
Totale discesa: -1074 m
Tempo totale: 03:43:22

Verso la parte superiore del conoide si incontrano ancora alcuni resti dell’F104 pilotato dal tenente Marco Adinolfi che il 6 aprile 1994 precipitò sulla NORD del Camicia. Per  ghiaie e rocce rotte si perviene su Tre Chiodi a staffa i quali fanno parte del famoso Sentiero del Centenario. Qui il panorama è straordinario tra le ultime guglie del Camicia e le  variopinte colline Teramane fino ad arrivare al promontorio del Conero. Da questo punto si percorre un Tratto dello Storico Centenario fino alla Vetta di Monte Camicia 2564slm.
Il ritorno lo si fa attraverso il Vallone di Vradda fino a Fonte  Vetica.

Paolo

One Comment
  1. itinerario molto bello conosciuto a castel del monte con il nome di “via delle fondane”, lo percorsi nel 1978 con mario che lo conosceva
    saluti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *