RIPOSIZIONAMENTO DEL DIRUTO BIVACCO LUBRANO

RIPOSIZIONAMENTO DEL DIRUTO BIVACCO LUBRANO CHE INTITOLAREMO A PIERGIORGIO DESIATI (medico del Soccorso Alpino CAI L’Aquila deceduto a seguito di una grave malattia)

LA STORIA
Giorgio Lubrano nato a Venezia il 12 luglio 1917 Capitano degli Alpini, assunse il comando della 34^ batteria il 30/12/1942, sostituendo il Cap. Begolli, che era stato ferito. Decorato di C.G.V.M. (1941) nella campagna di Grecia e di M.d’A.V.M. nella campagna di Russia (1942-1943), cadde il 31/01/1943.

A Il Bivacco negli anni '80

Il Bivacco negli anni ’80

B (2) Il Bivacco negli anni '80

Il Bivacco negli anni ’80

B
Nell’autunno del 1999 il suddetto avamposto fu spazzato via da una violenta bufera di acqua e di neve per mancanza di una manutenzione ordinaria. Tuttora è rimasto l’antico basamento con una legnaia annessa in buono stato e la Fonte Fornaca nelle immediate vicinanze. Il bivacco fu costruito nel 1972 dall’Associazione speleologica U.R.R.I. di Roma come ricovero, durante l’esplorazione di Fonte Grotte, nella speranza di trovare anche altre cavità in quella zona.

C Il promontorio dove sorgeva

Il promontorio dove sorgeva

D Il basamento rimasto

Il basamento rimasto

E Il caff_ con i pini mughi

Il caff_ con i pini mughi

Il manufatto fu finanziato da un parente del Capitano, tutt’ora ignoto. Trascorsero tanti anni, prima che un crollo di una parete di roccia facesse intravedere l’apertura di un’altra cavità, esplorata nel settembre del 2015, dove fu scoperta la Grotta della Madonnina. http://www.icorridoridelcielo.it/la-grotta-della-madonnina…/

F La Carta dei sentieri del CAI AQ

La Carta dei sentieri del CAI AQ

F La sorgenbte della Fornaca (2)

La sorgenbte della Fornaca (2)

G La legnaia ancora rimasta

La legnaia ancora rimasta

H Il vecchio basamento visto dalla legnaia

Il vecchio basamento visto dalla legnaia

I Il disegno

Il rilievo

M Capitano Giorgio Lubrano

Capitano Giorgio Lubrano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *